Artistireggiani.it

Fontanili Erio

  •  FONTANILI  ERIO

    Via Roma Sud,39/1 - Vezzano s/c RE

     Tel. 
     Cell. 338 4574137
     E-MAIL: fontanili_1969@libero.it

     

     

    Erio Fontanili,

    nato a Reggio Emilia, vive a Vezzano sul Crostolo (RE).

    Scrive e dipinge dal 1992. Ha esposto in varie collettive e concorsi ed ha allestito due personali (2001 e 2002). Partecipa al “Premio Firenze” dal 2001 (quando fu inserito nella mostra dei premiati alla galleria “Via Larga”).  Si ricordano l’esposizione al  “Premio C. Zavattini” a Luzzara (2002); “Mistero dell’immagine” al Gardarte a Firenze (2006) e il “Premio Italia” (2008) a Certaldo di Firenze.

     

    L’artista ha partecipato  alla mostra di pittura della 31ma edizione del “Premio Firenze” 2013 con un’opera importante  che  è stata premiata, dal titolo  : natura morta dim. 100x120  presente in codesta galleria.  




     

    Un ulteriore sua notevole opera  è stata premiata alla XXXII edizione del “PREMIO FIRENZE” 2014, detta opera  denominata “quattro stagioni” olio su tela cm.100x120 è presente in codesta rubrica.




    Sono lieto di comunicare di nuovo  la premiazione dell’opera “ LUCE “  olio su tela  60X80 presentata dal ns. Artista alla XXXIV edizione mostra di pittura “ PREMIO FIRENZE “ 2016  - inserita in codesta galleria.


    Inserisco di seguito una critica importante che caratterizza le qualità dell’Artista ERIO.


    “ Una forte carica coloristica caratterizza le tele di  Erio Fontanili.     Pochi sono i colori utilizzati: il giallo, rosso, il blu e verde. Si passa da forme naturalistiche a forme espressionistiche figurative, a forme marcate di surrealismo, dove prevale il colloquio interiore, il desiderio, il sogno.     Il cromatismo è il vero protagonista: impregna di sé tutto lo spazio e proietta al di  fuori della tela l’immaginario poetico delle visioni  cosmiche, delle atmosfere mistiche, delle immersioni nella natura e del rapporto arcaico uomo terra.     La tecnica usata è di tipo divisionistico.     Questa caratteristica introduce nelle opere di Fontanili il simbolismo, una forma di soggettivismo tutto ripiegato su se stesso che fa del colore non un vestimento pittoresco della realtà esterna, ma una rivelazione dell’io a se stesso, un linguaggio profondamente interiorizzato.     Il rosso e il giallo che sono i colori dominanti si alternano.     La loro intensità è sorprendente, carica di significati, di patos, di paure recondite, di misteriose attese.

    Prof. Romano Quaretti – marzo 2016.